Cambio di circolazione in arrivo: maestrale e crollo delle temperature

martedì 6 novembre 2018
 Ecco la scia di temporali scatenati dal fronte freddo che, nella giornata odierna, ha attraversato il Salento: oltre 35.000 fulmini in 24 ore, la maggior parte sul Mar Ionio, circa 4000, invece, in area salentina.

EVOLUZIONE All'inizio della settimana la situazione sull'Europa non subirà stravolgimenti. Sui Balcani stazionerà un'area anticiclonica mentre a ovest continueanno a dominare le correnti perturbate atlantiche che rinnoveranno condizioni di forte maltempo sull'Italia. Nella seconda parte della settimana, invece, l'espansione dell'alta pressione dovrebbe garantire una maggior stabilità.

Sulle nostre regioni il tempo resterà instabile con nuove piogge possibili lunedì e mercoledì. Continueranno a soffiare correnti più miti e umide sciroccali almeno fino a martedì mentre a metà settimana la maggior ingerenza delle correnti atlantiche porterà la rotazione delle correnti un calo delle temperature verso valori più consoni alla stagione.

Su Puglia e Basilicata l'inizio di settimana sarà ancora sciroccosa e variabile: bisognerà aspettare mercoledì-giovedì per un calo delle temperature e il ritorno del maestrale.

L'inizio di settimana sarà ancora caratterizzata da correnti dai quadranti sud-orientali e quindi da un clima piuttosto mite e molto umido con cieli grigi e possibili foschie o nebbie notturne. La coda della perturbazione in arrivo domenica lascierà in eredità residue piogge lunedì mattina sul Salento (in miglioramento). Altrove il tempo dovrebbe restare variabile e senza rischio di precipitazioni.

Le temperature resteranno sopra la media con massime diffusamente intorno ai 20 gradi con punte fino a 22-23 specie sul Salento. Più fresco il clima sulla Basilicata tirrenica. I venti saranno sostenuti di scirocco con raffiche fino a 40-50 km/h.

MERCOLEDì-GIOVEDì L'arrivo di una nuova perturbazione porterà un generale peggioramento con piogge e qualche temporale a carattere sparso in particolare nella giornata di mercoledì. Le temperature risulteranno in calo di 2-4 gradi grazie anche alla rotazione dei venti dai quadranti nord-occidentali (maestrale giovedì) con un clima finalmente più fresco e asciutto - attendibilità 70%. 

WEEKEND L'espanzione dell'anticiclone dovrebbe assicurare un tempo più soleggiato anche se ci sarà ancora nuvolosità irregolare con qualche piovasco sparso. Le temperature non subiranno variazioni di rilievo restando nella media con freschi venti dai quadranti settentrionali - attendibilità 50%

MeteOne 

Altri articoli di "Meteo"
Meteo
14/01/2019
Veloce peggioramento con rovesci, forte tramontana e temperature in calo. Pausa ...
Meteo
11/01/2019
La penisola italiana è interessata da una vasta saccatura in quota che è la ...
Meteo
03/01/2019
 Entriamo nella fase clou dell'ondata di maltempo: tempo in ulteriore peggioramento, ...
Meteo
02/01/2019
Inizia oggi l'ondata di gelo che interesserà le nostre regioni soprattutto tra ...
Porterà in concerto la musica barocca, per mettere in risalto i virtuosismi dei suoi solisti. Salvatore Accardo ...