Temporali sparsi, maestrale in rinforzo da domenica

venerdì 7 settembre 2018
 Tra venerdì e sabato si riaccenderà l'instabilità pomeridiana, più soleggiato Domenica. Temperature sopra la media del periodo ma senza picchi eccessivi di caldo.

EVOLUZIONE Un blando promontorio anticiclonico staziona sul Mediterraneo centrale comprendendo anche le regioni meridionali italiane. Tuttavia l'intrusione di aria più fresca in quota, dovuta all'arrivo di una nuova perturbazione che colpirà principalmente il nord Italia, riattiverà l'instabilità pomeridiana specie sui rilievi.

Il tempo resterà quindi prevalentemente soleggiato su entrambe le regioni, ma nelle ore centrali torneranno ad affaciarsi i temporali a macchia di leopardo, mentre le temperature non subiranno grossi sbalzi restando poco oltre la media stagionale.

Su Puglia e Basilicata avremo quindi un weekend prevalentemente soleggiato ma con temporali pomeridiani tra venerdì e sabato. Ritornerà anche il maestrale con caldo non eccessivo.

VENERDI Bello al mattino ma instabile nelle ore centrali con aumento della nuvolosità lungo le zone interne soprattutto pugliesi e rovesci o temporali, isolati ma localmente anche intensi. Interessati in particolare i rilievi centro-settentrionale (Subappennino, Murge, Gargano), meno il Salento adriatico. Avremo una tregua dal maestrale con temperature in leggero aumento e punte fino a 32-33 gradi nell'entroterra.

SABATO Al mattino residui rovesci potrebbero interessare il Salento Adriatico e il Gargano mentre altrove il tempo dovrebbe mantenersi per lo più soleggiato. Nel pomeriggio rovesci o temporali possibili soprattutto su zone interne e appennino lucano ma anche sul Salento ionico. Il ritorno del maestrale porterà un leggero calo termico con massime fino a 29-30 gradi. 

DOMENICA Giornata soleggiata su entrambe le regioni: possibile solo qualche isolato rovescio sull'appennino lucano nelle ore pomeridiane. Le temperature resteranno leggermente sopra la media con massime comprese fra 24 e 29 gradi e punte fino a 31-32 gradi sul settore ionico. Clima più mitigato lungo i litorali adriatici grazie al vento di maestrale in rinforzo con raffiche fino a 40-50 km/h.

All'inizio della nuova settimana si profila un ulteriore rinforzo del campo anticiclonico con l'alta pressione delle Azzorre che si allungherà sull'Europa centrale garantendo condizioni generalmente più stabili ma con caldo che, almeno al sud, non dovrebbe essere comunque esagerato.

MeteOne

 

Altri articoli di "Meteo"
Meteo
14/01/2019
Veloce peggioramento con rovesci, forte tramontana e temperature in calo. Pausa ...
Meteo
11/01/2019
La penisola italiana è interessata da una vasta saccatura in quota che è la ...
Meteo
03/01/2019
 Entriamo nella fase clou dell'ondata di maltempo: tempo in ulteriore peggioramento, ...
Meteo
02/01/2019
Inizia oggi l'ondata di gelo che interesserà le nostre regioni soprattutto tra ...
Porterà in concerto la musica barocca, per mettere in risalto i virtuosismi dei suoi solisti. Salvatore Accardo ...