Scontri tra tifosi e la famiglia del bomber Maniero, il caso arriva in Procura

martedì 6 settembre 2016

La discussione tra la famiglia del bomber biancorosso Maniero e due tifosi, padre e figlio, finisce in Procura. La Digos ha depositato una relazione su quanto accaduto.

Che sia un atto dovuto o meno lo si capirà nei prossimi giorni, quando la Procura dovrà decidere se archiviare il caso oppure darne un seguito. Il
caos scoppiò in tribuna ovest lo scorso 27 agosto, durante la partita di esordio del Bari contro il Cittadella. Due tifosi, Sisto, padre e figlio, hanno inveito contro Maniero - per altro vicino di casa -, scatenando la reazione della famiglia del giocatore. Ne è nato un tafferuglio terminato con il ferimento della madre di Maniero e con episodi di tachicardia per il padre. Immediatamente dopo sono state avviate le indagini da parte della polizia che hanno portato al daspo per tutti. Per due anni né i tifosi e né la famiglia dell'attaccante biancorosso potranno avvicinarsi allo stadio per vedere la partita. 

 

Altri articoli di "Calcio"
Calcio
27/09/2016
Questa volta ha voluto essere lui a parlare della ...
Calcio
25/09/2016
Il ct del Bari, Stellone, fa mea culpa dopo la tremenda ...
Calcio
21/09/2016
 Finisce a reti inviolate il match al "Liberati" di Terni. Contento il ...
Calcio
19/09/2016
Mister Stellone annuncia la formazione che disputerà la gara contro la Ternana ...
Porterà in concerto la musica barocca, per mettere in risalto i virtuosismi dei suoi solisti. Salvatore Accardo ...