Scontro tv tra Lorenzini e Madgi Allam, la vicenda finisce nelle mani degli avvocati

mercoledì 3 agosto 2016
Finisce nelle mani degli avvocati il duro scontro andanto in onda in diretta nazionale, tra Magdi Cristiano Allam e Sharif Lorenzini.

I due sono stati ospiti nella trasmissione condotta da Maurizio Belpietro per discutere della domenica di preghiera che ha unito musulmani e cattolici anche a Bari. Sharif Lorenzini, in qualità di presidente della Comunità Islamica in Italia, lesse nella Cattedrale di Bari alcuni versetti del Corano ed è su questo che è scoppiata la polemica in diretta tv. Per Allam, Lorenzini ha letto l'Aprente del Corano. "Ovvero - ha detto - dei versetti che recitano queste parole 'Allah guidaci sulla retta via, la via di coloro che hai colmato di grazia, non di coloro che sono incorsi nella tua ira, né di coloro che vagano nell'errore". "Tutti i teologi islamici - ha commentato Allam in tv - concordano sul fatto che 'coloro che hai colmato di grazia' sono i musulmani, 'coloro che sono incorsi nella tua ira' sono gli ebrei, 'coloro che vagano nell'errore' sono i cristiani. Quindi lei - rivolgendosi sempre all'imam - in chiesa ha di fatto letto versetti che riguardano i miscredenti, ovvero i cristiani e gli ebrei". Sharif Lorenzini per nulla intenzionato ad alimentare polemiche in diretta nazionale, ha soprasseduto dal rispondere demandando, però, la questione agli avvocati per non consentire di ledere né la sua figura e né quella dei musulmani che, partecipando a Bari a quella iniziativa di alto valore simbolico, hanno voluto dare un segno tangibile di vicinanza. 
Altri articoli di "Religione"
Religione
12/09/2016
Oltre duemila fedeli hanno preso parte, questa mattina, alla Festa del Sacrificio, nella ...
Religione
11/09/2016
Il maltempo ha costretto la Comunità Islamica ...
Religione
09/09/2016
Gli islamici di Puglia aderiscono all’iniziativa lanciata nelle scorse settimane ...
Religione
05/09/2016
La “Festa del sacrificio” (Eid Al-Adha), evento ...
Porterà in concerto la musica barocca, per mettere in risalto i virtuosismi dei suoi solisti. Salvatore Accardo ...