Risotto alla milanese: una squisitezza made in Italy, naturalmente!

giovedì 9 ottobre 2014
Buongiorno a tutti!

Quest’aria autunnale ci sta tutta, mi piace tanto e mi avvicina a nuovi prodotti, nuovi cibi, nuove ricette. Senza dubbio stop alle preparazioni fredde!

Sto affilando già le mie narici e le mie papille gustative per il Salone del gusto, un appuntamento imperdibile per tutti i gourmet.

Rivedere tante belle aziende di nicchia italiane mi riempie di gioia, sentire le loro storie di più, assaggiare le loro specialità ancor meglio. Dobbiamo tutti far squadra e sostenere il Made in Italy alimentare, perché il falso Made in Italy dilaga nel mondo. Perché “sounds good” come dicono gli anglofoni, ossia “suona bene”, a noi italiani non deve “suonar bene” per niente! Vuol dire posti di lavoro in meno per noi, vuol dire tante entrate in meno per il nostro paese! Giusto ieri ho firmato una petizione per il riconoscimento dell’arte della pizza, come patrimonio immateriale dell’umanità Unesco. Perché non lo fate anche voi?

https://www.change.org/p/proteggiamo-il-made-in-italy-la-pizza-come-patrimonio-unesco?alert_id=LuQiwkXmPw_wib%2FRiRfYKmHCYj2wxtP%2Bpw2s9yEdXgrryZN01nfZWw%3D&utm_campaign=155709&utm_medium=email&utm_source=action_alert

Appassionatevi nel difendere le nostre tradizioni culturali, vi prego, difendete quello che ci rappresenta, almeno nell’ambito gastronomico. La globalizzazione ha fatto enormi danni alle varie identità, ma siamo ancora in tempo per riappropriarci di quello che è solo italiano, come la tradizione enogastronomica!

Vi ricordo che uno dei modi per farlo è semplice e alla portata di tutti, comprare italiano!!!

E adesso dopo questo discorso patriottico, che ricetta posso darvi se non una tipica, gustata in un “24 ore milanesi”, il mitico risotto, sempre secondo la ricetta autentica di Luigi Carnacina. La stagione è quella giusta, gustatevelo in una bella domenica autunnale:

RISOTTO ALLA MILANESE

400g di riso Carnaroli o Vialone Nano  100g di burro  50g di parmigiano grattugiato (al momento) 20g di midollo di bue  1 bustina di zafferano  ½ cipollina buon brodo di carne1/2 bicchiere di vino bianco secco (facoltativo) sale e pepe

Tenete in caldo il brodo. Fate sciogliere in una casseruola la metà del burro, unirvi il midollo (potete ricavarlo da un ossobuco) e la cipollina tritata finemente.

Quando la cipolla sarà ben appassita, unire il vino, lasciarlo evaporare, unite il riso. Tostate per qualche minuto e iniziate ad aggiungere il brodo, fino a coprire tutto. Versate man mano che assorbe l’altro brodo. Cuocete al dente e spegnete il fuoco. Mantecate con il rimanente burro e il parmigiano appena grattugiato, mescolando per pochi minuti. Spegnete e aspettate 5 minuti prima di servire.

Alla prossima!

Anna Maria

Per essere aggiornate sulle mie attività ed iniziatevi, seguitemi sempre sulla mia pagina Facebook


 

 

 

Altri articoli di "Salento a tavola"
Salento a tavola
21/09/2015
Buongiorno a tutti, si riparte! Non posso certo deludere chi mi ha scritto tutta ...
Salento a tavola
24/04/2015
 Buongiorno a tutti! Finalmente sento un’aria nuova! Avverto un cambiamento ...
Salento a tavola
23/03/2015
 Buongiorno a tutti! Quando siamo in questo periodo dell’anno, credo che ...
Salento a tavola
17/02/2015
 Buongiorno a tutti, domani ci saranno i funerali di Michele Ferrero, un ...
Porterà in concerto la musica barocca, per mettere in risalto i virtuosismi dei suoi solisti. Salvatore Accardo ...