Le verdure pugliesi conquistano tutti: la ricetta di melanzane e peperoni ripieni

lunedì 28 luglio 2014
Buongiorno a tutti e ben ritrovati!

Sono già pronta a visitare il Mercatino del Gusto di Maglie, che aprirà le porte al pubblico dal prossimo 1 agosto. Trovo che sia una manifestazione ben organizzata e un posto per veri amanti del buon cibo. Dà a tutti la possibilità di acquistare ed assaggiare tante specialità pugliesi: buoni oli, buoni vini, meravigliosi formaggi,  pasta artigianale, verdure sott’olio, i prodotti da forno, i salumi, insomma, una sorta di albero della cuccagna per buongustai!

Ancora più stuzzicanti sono le cene organizzate in strada e nella bellissima villa Tamborino, nel cuore di Maglie. Si alternano bravissimi chef pugliesi; l’anno scorso ho provato la cucina dello chef con l’orto Pietro Zito, di Andria, stavolta proverò la cucina dello chef Peppe Zullo di Orsara di Puglia, anch’egli chef con l’orto. Non vedo l’ora!

E le verdure pugliesi conquistano veramente tutti, lo riscontro nelle mie lezioni, l’ultima con una famiglia svizzera, che si è innamorata delle mie melanzane ripiene! E allora vi voglio passare la mia ricetta di

Melanzane e peperoni ripieni

per 6 persone:

4 melanzane, 4 peperoni gialli e rossi, 200 grammi di pangrattato, polpa di 3 pomodori,  200 grammi di scamorza,  un cucchiaio di capperi, un piccolo spicchio d’aglio, basilico, olio extra-vergine d’oliva, sale e pepe quanto basta.

Tagliate le melanzane nel senso della lunghezza, svuotatele della polpa e  fate di questa una dadolata. Tagliate a metà i peperoni e privateli dei semi. 

Mettete sul fornello la padella per la frittura e cuocete in olio caldo nell’ordine: melanzane, peperoni, dadolata. In una coppa mescolate la dadolata, il pangrattato, la scamorza a tocchetti, il pomodoro, aglio e basilico tritato, i capperi e, se necessario, ammorbidite il composto con un po’ d’ olio, sale e pepe quanto basta. Riempite con l’impasto le melanzane e i peperoni fritti, disponeteli in una pirofila che infornerete a 200° per circa 30 minuti. Volendo si può versare sul fondo della pirofila salsa di pomodoro fresco e un filo d’olio.

Ricetta tratta dal mio libro ”Il gusto del tacco d’Italia” edito in italiano/inglese/tedesco.

Buone vacanze e alla prossima!

Anna Maria

 

TAG: ricette
Altri articoli di "Salento a tavola"
Salento a tavola
21/09/2015
Buongiorno a tutti, si riparte! Non posso certo deludere chi mi ha scritto tutta ...
Salento a tavola
24/04/2015
 Buongiorno a tutti! Finalmente sento un’aria nuova! Avverto un cambiamento ...
Salento a tavola
23/03/2015
 Buongiorno a tutti! Quando siamo in questo periodo dell’anno, credo che ...
Salento a tavola
17/02/2015
 Buongiorno a tutti, domani ci saranno i funerali di Michele Ferrero, un ...
Porterà in concerto la musica barocca, per mettere in risalto i virtuosismi dei suoi solisti. Salvatore Accardo ...